Seminario 1-2 luglio 2017

Sabato 1 Luglio: Claudia Ravaldi

Mindfulness è un termine ripreso dalla lingua Pali, che significa “attenzione consapevole”; secondo Kabat Zinn, mindfulness è “porre attenzione in un modo particolare: intenzionalmente, nel momento presente e in modo non giudicante”.  Mindfulness focalizza la propria consapevolezza sull’esperienza presente, sulle sensazioni, le emozioni, i pensieri, la salute e le proprie abitudini di vita: permette alle persone di lavorare su di sé, divenendo di volta in volta più consapevoli dei problemi del loro corpo o della loro mente. Negli ultimi quindici anni numerosi studi hanno dimostrato come la pratica della mindfulness sia uno strumento terapeutico di grande efficacia in molti ambiti clinici, sia nel trattamento di disturbi fisici che psichici. Inoltre, mindfulness ha assunto grande rilievo nella prevenzione del disagio psicologico e nell’educazione alle emozioni soprattuttto nei bambini e negli adolescenti.

Domenica 2 Luglio: Claudia Ravaldi

La  mindfulness ci insegna soprattutto che non prestiamo mai abbastanza attenzione, perché siamo abituati a agire e pensare e sentire in modo automatico, utilizzando vecchi schemi strutturati nella nostra mente, che utilizziamo in modo passivo e inconsapevole. . Il seminario ha lo scopo di presentare mindfulness attraverso i presupposti teorici e i suoi diversi utilizzi come strumento terapeutico e di promozione del benessere individuale e collettivo, e si compone anche di una parte pratica in cui sperimenteremo il significato di “essere mindfulness”.


Orari: Sabato 9,00/13,00 – 14,00/17,30 | Domenica 9,00/13,00 – 14,00/17,30